Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

Lo sviluppo del bambino da 7 a 8 mesi
Altezza (cm): 67.44-69.56
Peso (kg): 8.25-8.92
Circonferenza cranica (cm): 44-45
Circonferenza del torace (cm): 43-44

Lo sviluppo fisico.

Come cresce il bambino in questo mese? Dai 500-600 grammi di peso e circa 1,5-2 cm di statura. Inoltre, le circonferenze del torace e del cranio aumentano di 0,5 cm. E’ molto probabile che alla fine del settimo mese il vostro figliolo sarà “armato”  di un paio di nuovi splendidi dentini (di solito incisivi inferiori). Perciò si consiglia di aggiungere alla razione alimentare il fluoro. La sua importanza nella formazione dello smalto è largamente conosciuta.

Il vostro piccolino ha compiuto mezz’anno! Avete notato come è cresciuto, com’è diventato svelto. Lo sviluppo fisico del bimbo e la sfera dei suoi interessi cambiano impetuosamente. Il moto principale del secondo semestre della vita sarebbe “Il movimento è la libertà nell’esplorazione del mondo”. Il bambino dipende un po’ meno dalla mamma e dal papà. Se prima lui poteva toccare e osservare solo quello che gli facevano vedere i genitori (sono stati loro a cambiare la sua posizione nello spazio e gli davano giocattoli), adesso invece lui aspira all’autonomia. Il settimo mese è il via di partenza in questa direzione. La spinta principale del desiderio di agire per conto proprio e il veloce sviluppo delle capacità motorie. 

Adagiato sulla pancia ha bisogno del sostegno di un solo braccio per  controllare l’equilibrio e sa girarsi dalla schiena sulla pancia senza nessun aiuto. Quando è sdraiato sulla schiena vi può stupire con i suoi giochi acrobatici. Lui afferra i suoi piedini, gioca con loro e solleva la testa  molto alto. Se gli tendete le mani  lui fa continui tentativi  di sedersi. Adesso lui impara a mantenere la posizione seduta. La maggior parte dei bambini sa bene stare seduta nel seggiolino. Stando seduti loro girano attivamente la testa nella direzione della fonte del rumore e reagiscono anche se sentono dei suoni molto lievi come il fruscio della carta , per esempio.

Lo sviluppo dei muscoli e i movimenti coordinati aiutano il bimbo a imparare ad afferrare degli oggetti non troppo grandi. Lui raccoglie giocattoli dal pavimento, li prende  gia con tutto il palmo della mano e li segue con lo sguardo quando li lascia cadere di nuovo.

Quali giochi e passatempi si potrebbero consigliare per un bambino di quest’età?

Mettete il bimbo seduto sul pavimento vicino al divano perchè  si possa  appoggiare ogni tanto. Mettete alcuni giocattoli davanti o di fianco al piccolino. Li esaminerà con interesse e cercherà di afferrarli.  Lui potrà portarli alla bocca, morderli e leccarli. Non lasciate il bimbo da solo senza sostegno se non sa mantenere la posizione seduta con sicurezza. Stategli vicino e giocateci assieme. Se il bambino non ha notato il giocattolo di fianco attirate la sua attenzione.  Bussate con la mano al pavimento o suonate qualche campanello. Il bambino sarà attirato dal suono, vedrà il giocattolo e cercherà di afferrarlo. Mettete vicino a lui dei piccoli oggetti di forme, dimensioni e materiali diversi  (di plastica, di gomma, di legno, di metallo o di stoffa). Non dimenticate di offrirgli diverse palline. Mettete tutti i giocattoli in una scatola per scarpe o in un cestino di plastica. Il piccolo adora tirare fuori diversi oggetti e lasciarli cadere per terra. Qualche volta lui può raccoglierli da solo e gettarli di nuovo. E’ così divertente! E’ arrivato il momento di offrire al bimbo un tavolo multiattività con luci, suoni, cordicelle, specchietti, campanelli e altri stimoli che gli piacerà tanto. Proprio adesso gli piace piu di tutto premere bottoni, girare , battere e scuotere qualcosa.

Lo sviluppo psichico.

Il piccolo esamina attentemente oggetti e giocattoli conosciuti. Se gli date un sonaglio potete vedere con quale attenzione lo scuote, ascolta e scuote di nuovo. Possiamo fare la conclusione che comincia la formazione della memoria a lungo termine.

Però il risultato piu significativo per i bambini di questa età sarà la capacità di distinguere le persone conosciute e sconosciute. Al settimo mese lui inizia a cogliere le differenze individuali nella mimica facciale e nell’aspetto fisico di persone e nella sua memoria si creano le immagini ben definite delle persone che conosce. L’arrivo dell’uomo sconosciuto provoca il rallentamento dei movimenti del bimbo. Lui si mette ad esaminare l’estraneo. Il comportamento del genere è legato all’assenza di qualsiasi esperienza della comunicazione con le persone estranee e quindi lui non sa cosa si potrebbe aspettare da loro. Se la mamma inizia a parlare con gli ospiti  in maniera amichevole, gli sorride e incoraggia il bimbo a comunicare  lui smette di aver paura e dopo un po’  gli potrebbe regalare uno dei suoi splendidi sorrisi.

La vicinanza dei genitori subito genera l’agitazione del bambino, la voglia di sorridere e comunicare. Lui inizia a farfugliare pronunciando dei suoni come “bababa”, “mememe” cambiando la tonalità e la forza della voce. La somiglianza di questi suoni emessi dal bimbo con le parole sensate non deve indurvi in errore. Comincerà a parlare piu tardi ma adesso vi fa vedere tutto il suo desiderio della comunicazione.

Si consiglia di stimolare nel bimbo la capacità di prendere le decisioni.  Per ora il bimbo sa tenere un giocattolo in ogni mano. Fategli vedere il terzo giocattolo e chiedete di prenderlo. Prima lui farà fatica a capire come afferrare un giocattolo in piu se tutte le due mani sono occupate. Però dopo poco,  saprà  liberare una mano per prenderne un nuovo.

Nascondete la sveglia sotto un foglio di carta o un fazzoletto e mettetela di fianco al bimbo. Fatela suonare. Il bimbo vorrà sapere di sicuro da dove proviene il rumore.