Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

Lo sviluppo del bambino da 6 anni a 7 anni
Altezza (cm): 123.60-123.88
Peso (kg): 24.66-24.92
Circonferenza cranica (cm): 51-52
Circonferenza del torace (cm): 57-58

Lo sviluppo del bambino dai 6 anni ai 6 anni e mezzo.

A sei anni il vostro bambino sa fare tante cose: possiede un vocabolario che conta circa 4000 parole, pronuncia bene quasi tutti i suoni, sa raccontare e riassumere racconti ascoltati esprimendo la sua opinione, ricorda ed è in grado di descrivere eventi passati, disegna, colora le immagini, si orienta bene nello spazio, sa usare le proposizioni coordinate,  tutte le parti del discorso e capisce i concetti astratti.

Succede che i genitori portano dallo psicologo il figlio di 7-8 anni che frequenta la scuola ma fa ancora tanta fatica ad imparare a leggere e contare oppure scrive con innumerevoli sbagli. Si lamentano spesso che il bambino non vuole fare niente di niente, odia la scuola e  loro non riescono a fargli fare i compiti. Se i genitori trascorressero piu tempo con figli potrebbero accorgersi di questi problemi in tempo e rivolgersi agli specialisti (psicologi, logopedisti) che li aiuterebbero a superare tutte le difficoltà della futura vita scolastica (perchè quando il bambino compie sei anni si può prevedere gàa quali problemi dovrà affrontare quando inizierà gli studi).   Quindi, per evitare queste complicazioni cercate di occuparvi dei figli di piu. 

Un buon livello di sviluppo della motricità fine, è un segno che il bambino è pronto ad imparare a leggere, scrivere, raccontare ed è abbastanza maturo in generale visto che i rapporti tra mani e cervello sono cosi stretti che si influenzano a vicenda. Per questo motivo al bambino di questa età dovrebbe piacere disegnare, modellare, ritagliare, raccogliere e usare diversi materiali naturali ecc.

Un ottimo metodo per lo sviluppo della motricità fine potrebbe essere l’origami, l’arte giapponese di piegare la carta, i libri dedicati a quest’arte si possono trovare in librerie oppure l’arte di macramè, di merletto a nodi. Incoraggiate qualsiasi tipo dell’attività del bambino legata all’allenamento delle dita.

Lo sviluppo del bambino dai 6 anni e mezzo ai 7 anni

Cosa dovrebbe sapere il bambino di 6 anni e mezzo:

  • Il suo nome e cognome.
  • La sua età e la data di nascita.
  • Il nome del paese in cui abita, il nome della sua città, il suo indirizzo.
  • I nomi dei genitori, la loro professione.
  • I nomi di stagioni, mesi, giorni della settimana.
  • I nomi di animali domestici, selvatici e loro cuccioli.
  • I nomi di mezzi di trasporto, di vestiti, di scarpe, di uccelli, di frutta e verdura ecc.
  • Conoscere e poter raccontare le fiabe popolari, racconti e poesie per bambini.
  • Distinguere e nominare diverse figure geometriche, orientarsi nello spazio, sapere qual’è la destra e la sinistra, il basso e l’alto.
  • Raccontare le storie ascoltate o lette in maniera logica e completa, raccontare la storia usando le immagini.
  • Memorizzare e nominare 6-8 oggetti, immagini, parole.
  • Dividere le parole in sillabe.
  • Distinguere la quantità, le sequenza e la posizione dei suoni nella parola.
  • Usare bene le forbici, la matita, disegnare le rette e le altre figure geometriche senza righello, colorare e tratteggiare bene.
  • Contare da 1 a 15 e da 5 a 1 in maniera inversa. 

Inoltre, sarebbe bello che a 6-7 anni il bambino avesse alcune conoscenze elementari del mondo circostante, delle piante e degli animali, della geografia e dell’astronomia, del tempo e delle proprietà degli oggetti.

Rispondendo alle seguenti domande potrete capire se il vostro bambino sia abbastanza pronto ad affrontare gli studi:

  • Il bambino è capace di fare una semplice classificazione?
  • Può raggruppare gli oggetti secondo le loro caratteristiche?( Per esempio mezzi di trasporto, frutta ecc.)
  • Può trovare un intruso in una serie di oggetti? (pentola, piatto, cucchiaino, spazzolino da denti)
  • Sa raccontare le storie usando le immagini, riportare l’idea principale e spiegare i rapporti tra personaggi.
  • E’ capace di descivere una storia a lui capitata? 
  • Risponde facilmente alle domande degli adulti?
  • È in grado di lavorare da solo, gli piace gareggiare nel fare compiti con gli altri bambini?
  • Entra facilmente nel gioco degli altri bambini?
  • Sa aspettare il suo turno quando la situazione lo richiede?
  • Gli viene voglia di sfogliare libri da solo?
  • Quando gli leggono ascolta con attenzione?