Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

Lo sviluppo del bambino da 2 anni e 6 mesi a 2 anni e 9 mesi
Altezza (cm): 91.20-91.85
Peso (kg): 13.93-13.96
Circonferenza cranica (cm): 49-50
Circonferenza del torace (cm): 51-52

Lo sviluppo fisico.

  • Sa correre bene e saltare.
  • Sa salire e scendere le scale senza toccare il corrimano.
  • Salta dal gradino piu basso della scala senza paura.

Lo sviluppo psichico.

  • Per quant’è possibile  il bambino cerca di fare a meno dell’aiuto di adulti.
  • Conosce i nomi delle principali parti del corpo ( non meno di sei).
  • Cresce il numero di vocaboli che usa, la pronuncia diventa piu corretta però il piccolo tronca ancora le parole piu lunghe e difficili. 
  • Conosce i nomi dei colori.
  • Ripete correttamente tutto ciò che gli dicono ed è in grado di memorizzare una semplice filastrocca.
  • Tratta tutti i membri della famiglia diversamente costruendo rapporti individuali con ognuno.
  • La sua memoria si consolida.

Quale ginnastica è consigliabile per bambini di questà età?

Prima di iniziare preparate tutto il necessario, vi serviranno il tapettino, una tavola larga, una piccola sedia.

Adesso mettiamoci a giocare! Fate finta di essere due orsacchiotti. Lei é l’orsacchiotto maggiore, suo figlio è il minore e deve ripetere tutto ciò che fa Lei.

1.  Camminare dietro l’orsacchiotto maggiore. Quando l’adulto dice “Orsachiotti!” Il piccolo inizia ad andare a carponi.

2.  Allargare un po’ le gambe, alzare e abbassare le mani 4 volte dicendo “gli orsacchiotti alzano le zampe verso il sole, le riscaldano e le abbassano”.

3.  Mettetevi seduti con le gambe allargate, chinatevi in avanti  e toccate il pavimento tra i piedi “ gli orsacchiotti raccolgono lamponi e li mangiano”. Ripetete alcune volte.

4.  Sdraiatevi sulla schiena, giratevi prima a destra poi a sinistra “gli orsacchiotti si riscaldano al sole”. Ripetete 4 volte.

5.  Girate intorno sul posto “gli orsacchiotti ballano”.

6.  Andate a carponi su qualche tavola messa sul pavimento “gli orsacchiotti attraversano il ponte”. Ripetete 3 volte.

7.  “Gli orsacchiotti scappano dalle api”. Inseguite il bimbo che deve nascondersi nella sua “casetta” (sedersi sulla sedia). Ripetete 3 volte.

8.  Camminare piano “gli orsetti fanno una passeggiata”.

Quali giochi si possono consigliare per bambini di quest’età?

Dopo il secondo anno di vita  le imitazioni di rapporti sociali, di mestieri diversi diventano piu importanti nello sviluppo del piccolo e dell’interazione con gli oggetti. Cosi i giochi di ruolo iniziano a far parte della vita quotidiana del bambino. Insegnate al bimbo ad inventare i soggetti del gioco che possano collegare tutte le sue azioni in una storia. Per esempio potrebbe giocare come “La mamma prepara il pranzo”, “Il papà guida la macchina” ecc.   oppure inventare una conseguenza di alcune azioni “la bambola va a passeggiare, pranza, dorme”. Proponete al bimbo di usare sostituti degli oggetti ,che aiutano a sviluppare l’immaginazione, per esempio un cubetto al posto del pane, un bastoncino al posto del termometro. I bambini dotati capiscono molto velocemente come creare il soggetto del gioco e hanno bisogno di idee nuove e dei problemi piu difficili da risolvere perciò bisogna aiutarli ad approfondire il soggetto. Se il bambino gioca con entusiasmo da solo non disturbatelo e cercate anche di non incontrare il suo sguardo per non distruggere il mondo della fantasia da lui creato. È stato notato che le messe in scena con le bambole (scuola, ospedale, casa) arrichiscono l’anima del bimbo, lo fanno piu sensibile e capace di compiangere e aiutare, sviluppano la sfera delle emozioni. Di solito queste messe in scena sono composte da alcune azioni che si devono variare e approfondire aggiungendo il nuovo contenuto. Giocando i bambini non solo raccontano qualcosa e rispondono alle domande ma le fanno anche, per esempio  «Come Sergio costruiva la casa?», «Come Francesca preparava la torta?» ecc. allontanandosi sempre di piu dal modello che gli è stato proposto all’inizio. Però l’influenza dell’adulto  rimane e lui può regolare il gioco tenendo il processo sotto controllo.

Nel mondo degli animali

Chiedete al bimbo di imitare diverse emozioni: un lupo cattivo, una tigre pronta all’attacco, un gattino spaventato, una mamma uccello triste che cerca il suo uccellino, un cane buono, una scimietta felice. Imitate insieme i versi di cavalli, mucche, gatti, galline, galli ecc.

Indovina tu! 

Se per qualche motivo siete costretti ad aspettare qualcosa con il vostro bambino proponetegli di sciogliere degli indovinelli. Descrivete qualche animale e chiedete al bimbo di capire di chi si tratta. Chi ha indovinato descrive un altro animale.

Il compleanno dell’orsachiotto

Mettete l’animaletto preferito del bimbo in una tavola piccola. Preparate una “torta” di pane o di qualche frutta e mettete un paio di candeline, accendetele e chiedete al bimbo di spegnerle facendo finta di essere il festeggiato.  Lasciatelo fare finche’ vuole però nella vostra presenza ovviamente.

Giochiamo a “come se”

Avete dimenticato come  da bambini giocavate a giochi di ruolo diventando la commessa o il camerire? Forse si ma adesso  per voi è arrivato il momento di partecipare al gioco del vostro bimbo e diventare un cliente esigente del negozio che chiede un chilo di pomodori o il tabaccaio. Giocando il vostro bambino fa un gran lavoro imparando diversi  ruoli sociali perciò sostenete il  suo gioco e “assaggiate” le  “torte” di sabbia o di carta che vi offre.

Fai un’immagine!

Incollate alcune foto di diversi animali sul cartone e tagliate in piccoli pezzi, mescolateli e chiedete al piccolo di ricomporre le foto tagliate oppure di creare un nuovo animale misterioso per esempio  attaccando al cavallo la coda del pesce. Quando il bimbo imparerà a farlo modificate il compito tagliando le foto in piu pezzi. 

La valigia piena di scoperte

Raccogliete vecchi vestiti inutili (cravatte, cappelli, foulard) e regalate al bimbo perchè  li utilizzi per altre finalità da lui inventate.

Cenerentola al lavoro 

Ai bambini piace aiutare la mamma nelle faccende di casa.  Approfittatene e chiedete al bimbo di lavare qualche piattino, tirare fuori i piatti dalla lavastoviglie, mettere le scatolette nello scaffale, stendere asciugamani lavati, annaffiare le piante ecc. 

Cosa c’è nella borsa?

Prendete una federa e metteteci le cose piu svariate (uno spazzolino da denti, un cucchiaino, un palloncino, un cubetto e tutto quello che volete). Chiedete al bimbo di mettere la mano dentro e indovinare cosa sia senza guardare. 

Rimatore

Insegnate al bimbo ad inventare le rime ai nomi di parenti e amici. Per esempio: Donatella ha una caramella ecc. Divertitevi!