Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

40 39 41

40° settimana di gravidanza

Il parto si aspetta non di giorno in giorno, ma di ora in ora. Il parto può iniziare in qualsiasi momento. Sebbene tutti termini li impone la natura non è obbligatorio percio’ che il momento del parto coincida con lo scadere del conteggio osterico.

Come si sente il bambino

Il bambino riempie tutto lo spazio nell'utero, i suoi movimenti sono rallentati, il posto per l'attività non è chiaramente sufficiente.

Il peso del bambino attualmente è pari a 3,2-3,8 kg, l’altezza - 50-54 cm - I parametri più generici. Tuttavia, le bambine nascono con peso minore, ma possono essere un po’ più lunghe rispetto ai maschi.

Durante la sua permanenza nel grembo materno il vostro bambino è molto stanco dell’oscurità, e nelle ultime settimane, anche della ristrettezza. Ora ha le ghiandole mammarie sono un po' più sporgenti grazie all’elevata quantità di estrogeni presenti del sangue, ma tutto si normalizza poche settimane dopo la nascita. In neonate per lo stesso motivo, possono verificarsi perdite vaginali. Il meconio accumulato negli intestini dei bambini non ancora nati è sterile, ma subito dopo la nascita nell'intestino si accumulano una grande varietà di microrganismi.

Come il neonato?

Il neonato può sorprendere i suoi genitori in tutto. In primo luogo, con la data di nascita, che di solito di qualche giorno non corrisponde alle aspettative. In secondo luogo, con il suo aspetto.

I bambini appena nati hanno un aspetto strano: la testa può avere la forma irregolare (si corregge dopo 1-2 giorni); la pelle può avere un colore innaturale - dal grigio-blu al marrone e anche giallo. La pelle del bambino è ancora coperta di vernice caseosa, dal vostro sangue o dal meconio.

Inoltre, nel corpo del neonato possono essere presenti macchie scure o piaghe che alla fine scompariranno senza lasciare traccia.

Gridare — obbligatorio

Il neonato appena fuoriesce dal grembo materno deve gridare, come se annunciasse al mondo il suo arrivo. Con il primo grido, fa il suo primo respiro, espande i polmoni, ed inizia a compiere una respirazione spontanea.

Se il bambino non vuole gridare è normale che le ostetriche  lo stimilano leggermente schiaffeggiandolo sul culetto.

Come si sente la madre

Infine la mamma ha smesso di aumentare di dimensioni e dopo aver preso i suoi ulteriori 12-16 kg, manterrà il peso fino il parto. L'utero ha raggiunto il suo picco e si trova ad una distanza di 36-40 cm dalla sinfisi pubica e dall'ombelico 16-20 cm.

La pelle della pancia è molto tesa, tanto che si ha un prurito ricorrente. Alla 40° settimana di gravidanza scende il tappo mucoso, si verificano le contrazioni.

Alla 40° settimana le mamme hanno due motivi per preoccuparsi:

1) Perché il piccolo non è ancora nato?

2) E cosa fare  se decide di nascere?

Calmatevi. Il vostro bambino nascerà quando sarà fisiologicamente e psicologicamente pronto per questo. Dovrebbero calmarsi anche tutti i parenti che si preoccupano non meno delle future mamme.

Il secondo parto

Così, già 40° settimana di gravidanza – il secondo parto sarà sicuramente diverso dal primo. Questo vi verrà detto ad ogni ginecologo. Ma la durata del parto non la può realmente prevedere nessuno. La dilatazione della cervice durante il secondo parto è molto più veloce, in quanto i tessuti come detto sono molto più. A questo proposito, la durata del travaglio dovrebbe essere molto più breve di quanto non sia stato il.

40° settimane di gravidanza: la pancia si indurisce

Secondo le statistiche, la maggior parte delle donne partoriscono in questo periodo. Il termine di gravidanza è vicino il bambino sta per nascere. Pertanto se al termine delle 40 settimane di gravidanza si indurisce la pancia, si manifestano dolori frequenti e ricorrenti simili a quelli  delle contrazioni, si è abbassato l’addome, allora tutto questo può essere un segno che l’inizio del parto è vicino.

Il momento più importante

Aspettando l'inizio del parto, cercate di mantenere la calma. Non preoccupatevi per le sciocchezze. Mantenete il buon umore. Durante il travaglio usate i metodi di rilassamento ed una corretta respirazione. Il vostro corpo si è preparato a lungo per questo momento che finalmente è arrivato. Quando inizieranno le vere contrazioni, agite senza fretta né panico,cercate di rispettare i piani che mentalmente vi eravate fatte per affrontare questo momento.

Avete fatto un ottimo lavoro! Avete superato questo difficile percorso del tutto! La vostra ricompensa è il vostro bambino!  Questo piccolo uomo è vostra continuazione! Congratulazioni!