Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

4 3 5

4° settimana di gravidanza

La gravidanza è certamente un evento più dolce ed emozionante nella vita di ogni donna. Dopo aver saputo la bella notizia, ogni futura madre vorrebbe sapere di più su come si sviluppa il piccolo uomo, e quali cambiamenti si verificano sul piano emotivo e nel corpo della donna in ogni fase. Naturalmente, le future mamme vorranno sapere - come riconoscere la 4 settimana della gravidanza e calcolare – quando nascerà il bambino.

Che cosa succede alla 4° settimana ostetrica?

Alla 4° settimana gestazione lembrione è solo all'inizio del percorso in "casa sua". Deve passare attraverso molti percorsi difficili fino a raggiungere il suo posto, e non inizia a formare la bolla in cui vivrà per otto mesi e mezzo.

Il pericolo di questo periodo è rappresentato dal rischio di una gravidanza ectopica. Se l'embrione non raggiunge il punto finale, e inizia a crescere nei canali del parto, i medici definiranno questa condizione  patologica come gravidanza ectopica.  Fortunatamente questa condizione si verifica raramente e accade in presenza di determinati presupposti. Quindi, in generale, non ci si deve preoccupare. È auspicabile invece che  dal momento che la gravidanza viene accertata, che la mamma cerchi di vivere serenamente ogni momento della gravidanza. 

I sintomi alla 4° settimana di gravidanza

I segni di gravidanza alla 4° settimana possono essere riconosciuti in diversi modi. Il primo è il ritardo nella comparsa del ciclo mestruale. Ogni donna ha una lunghezza di ciclo ovulatorio differente: sulla base del ciclo medio di ognuna , dal primo giorno di ritardo, saràpossibile effettuare il test di gravidanza che mostreràun risultato con una affidabilitàpari al 98%.

Il ginecologo alla 4° settimana di gravidanza potrà osservare i cambiamenti di colore e la consistenza della cervice uterina, sebbene ancora non possa dare per certo linstaurarsi della gravidanza.

Fare lecografia in questepoca gestazione puòrisultare prematuro in quanto il feto non ha ancora raggiunto la cavità uterina. Lecografia potrà risultare significativa intorno all8 settimana. 

Lo sviluppo fetale alla 4° settimana di gravidanza

Fino alla 4° settimana di gravidanza, il feto appare come  un disco piatto multistrato. È proprio da questo momento che  inizia un processo di trasformazione che ultimerà con la formazione dell’embrione. Le dimensioni del feto alla 4° settimana di gravidanza sono in larghezza - non piùdi 1 mm, in lunghezza - circa 0,36 mm. In questa fase si forma  la placenta e il liquido amniotico.

Sorprendentemente, alla 4° settimana di gravidanza giàinizia a formarsi la testa del futuro bambino. Allo stesso tempo, si distinguono tre strati principali - ectoderma, endoderma e mesoderma. Questi tessuti contribuiranno alla formazione del  cervello, tiroide e del pancreas, sangue, muscoli e scheletro.

Le sensazioni alla 4° settimana di gravidanza

Solitamente, questo è un tempo molto breve perché la donna potrebbe avvertire alcuni cambiamenti significativi nel suo corpo. Questo si verifica solo se la donna manifesta una elevata sensibilità. Accade spesso che la donna possa confondere la sensazione di gravidanza con la sindrome premestruale.

La gravidanza alla 4° settimana può essere accompagnata da un dolore al basso addome riferibile come una tensione, sensibilitàdel seno, sbalzi dumore. Tuttavia, in linea di principio, le madri non si accorgono di nessun cambiamento. In questo momento così iniziale raramente la donna avverte cambiamenti significativi. Talvolta possono comparire perdite marroni che possono persino confondere con linizio delle mestruazioni.

I complessi vitaminici

Comunemente viene raccomandato in questo periodo alla donna di assumere l'acido folico. Si raccomanda vivamente di iniziare  ad assumerlo ancora prima dellinstaurarsi della gravidanza ossia ancora durante la pianificazione e la preparazione per la gravidanza e  di continuarlo ad assumere fino alla dodicesima settimana. L'acido folico ha un effetto positivo sullo sviluppo del bambino, in particolare, laiuta allo sviluppo del sistema nervoso e la maggioranza di organi e tessuti.

Si possono inoltre assumere complessi vitaminiciprogettati specificamente per le donne incinte. Saranno utili allo sviluppo del bambino, e alla donna stessa, rafforzando il suo sistema scheletrico e il controllo dell'emoglobina.

Bisognerebbe evitare di sottoporsi ad anestesie  cosi come le cure dentistiche che è consigliabile rinviarle al secondo trimestre di gravidanza. Il resto dei farmaci si può prendere solo su prescrizione medica. Nessuna autocura!

Quanto tempo fino al parto?

I medici contano la data provvisoria del parto in base allepoca gestazione. In generale il termine è fissato in 40 settimane. Proprio contandole, si fissa la data del parto. Anche se generalmente il bambino è considerato al termine e in grado di svilupparsi autonomamente fuori della donna già a 38 settimane. Solitamente, i bambini nascono dalla 38° alla 42° settimana. Tutto dipende dalle caratteristiche del corpo della donna, dei fattori emotivi e fisici.