Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

37 36 38

37° settimana di gravidanza

Un'altra settimana è trascorsa. Se questa è la vostra prima gravidanza molto probabilmente arriverete alla quarantesima settimana, e partorirete secondo le scadenze stabilite. Che invece avete già avuto figli o addirittura avuto un parto gemellare allora è possibile che parto riapre già alla 37° settimana. Un bimbo che nasce in questa settimana è già considerato nato a termine di gravidanza.

37° settimane di gravidanza — il peso del feto

Al termine di 37-38° settimane di gravidanza il bambino è pronto per nascere. Il parto alla 37° settimana di gravidanza è un evento comune nella  pratica ostetrica. Il bambino è pronto per questo: tutti i suoi organi sono pronti a lavorare, produce cortisone che l'ormone che favorisce la maturazione dei polmoni. Nell'intestino chi è accumulato un po' di meconio. Lo stomaco e la testa del bambino hanno circa la stessa circonferenza.

Laltezza del bambino in questo periodo è di 48-50 cm, il peso del feto - 2,8 -2.9 kg, proprio i valori  che siamo abituati a vedere quando nasce un bimbo.

Il corpo continua il processo di sviluppo, tutti i nervi sono coperti da una guaina di protezione, che continuerà anche dopo la nascita nel primo anno di vita. Orecchie e naso sono completi, compaiono i capelli e così anche la testa del bimbo assume fattezze normali.

Durante questo periodo i capelli crescono fino 0,5 - 4 centimetri. Hanno la caratteristica di essere come lanuggine che peraltro dovrebbe sparire dopo la nascita. La vernice caseosa può essere distribuita su tutto il corpo del bambino, possono rimanerne prive solo le pieghe.

La 37° settimana di gravidanza — le sensazioni

Alla 37° settimana possono apparire i segni tipici di un parto che si avvicina rapidamente: luscita di muco, abbassamento della pancia, una leggera diluizione delle feci. 

Il vostro utero ha raggiunto dimensioni massime: pesa circa un chilogrammo, il volume - 4-5 l. La sua parte superiore si trova a 37 cm dalla sinfisi pubica e a 16-17 cm dallombelico. Aumenta la pressione sulla vescica, è possibile che avvertiate  un dolore lancinante alle gambe e inguine, mal di schiena, la pancia si indurisce più volte al giorno.

La placenta, il cui ruolo ora non è più fondamentale si riduce ed invecchia. Presto il bambino sarà nato, e lei "nascerà", dopo di lui.

La 37° settimana di gravidanza: le perdite

A questo punto la donna in attesa del bambino può notare perdite gialli o marroni, a volte con striature di sangue. La consistenza delle perdite assomiglia ad una miscela viscosa. Caratteristiche per la 37° settimana di gravidanza: le perdite di colore rosa-giallastre e la mucosa di colore torbido - tutti questi sono i primi segnali della perdita del tappo mucoso che blocca l'ingresso alla cervice.

La 37° settimana di gravidanza: la pancia si indurisce

Sei spesso notate che la 37° settimana di gravidanza la pancia si  indurisce spesso o se avvertite un dolore ricorrente allora è meglio informare il medico. Può capitare che l'utero sia ipertonico e questo potrebbe causare un parto prematuro. Un'altra avvisaglia che il parto è vicino l'abbassamento della pancia verso il basso. Date retta alle vostre sensazioni che spesso in questo periodo sono molto eloquenti. 

Il parto alla 37° settimana di gravidanza

Ovviamente l'avvicinarsi inesorabile del momento del parto vi causa sentimenti di eccitazione misti ad ansia. "Come avverràtutto questo? Cosa dovrei avvertire? Se tutto andrà bene? Voglio far accadere le cose in modo rapido e senza dolore. Voglio non sentire nulla" - questi sono i piùcomuni pensieri che le donne manifestano a poche settimane dal parto.

Non bisogna avere la paura. Dovete sintonizzarvi su voi stesse in modo da capire che avete le potenzialità per affrontare questo momento. Sarà sicuramente un momento difficile ma il più straordinario di tutta la vostra vita. Concentratevi sul fatto che presto avrete il vostro bambino fra le braccia e non abbiate paura.