Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

32 31 33

32° settimana di gravidanza

Per la mamma è sempre più difficile camminare: la 32° settimana di gravidanza si fa sentire. Il bambino all'interno è più pesante e attivo. I giorni che vi separano al parto si contano sulle dita.
La madre si reca al consultorio ogni due settimane e se durante le visite I medici si rendono conto che la mamma sta acquisendo troppi chili a questo punto è possibile che le vietino di ingerire carboidrati e latte.

32° settimane di gravidanza — il peso del bambino

Siete già alla 32° settimane di gravidanza: il peso del bambino è in costante aumento. Nellultimo mese ha preso circa 900 g, ed ora pesa fino a due chili (1800-1900 gg.), la sua altezza dalla testa ai talloni si aggira sui 42 cm. Alla 32° settimana l'altezza e il peso del bambino variano a seconda del suo corredo  genetico (altezza e peso dei genitori e altri parametri così).

Alla 32° settimana di gravidanza incomincia lo si suppone sul sistema immunitario, il bambino riceve dalla mamma le immunoglobuline, e il corpo comincia a produrre gli anticorpi in grado di proteggerlo nei primi mesi dopo la nascita.

Le ossa del bambino continuano a crescere e diventare più pesanti. Il tessuto adiposo si accumula in modo uniforme in tutto il corpo, ma è particolarmente evidente in faccia. Le rughe si lisciano e diventa bel viso, acquisisce la forma tipica del neonato.

Reazione

Il piccolo sente perfettamente i suoni circostanti. A molti è già abituato: il rumore nei vasi sanguigni della madre, il suo battito cardiaco, la respirazione, voce, sono stati a lungo lo sfondo che lo ha accompagnato in questi nove mesi nel grembo materno. Sa riconoscere la voce di suo padre, i soliti rumori domestici. Ecco perché è importante, quando la gravidanza è di 32-33° settimane prestare particolare attenzione al bambino: parlare con lui, cantare filastrocche, dire al bambino che è il più bello, è sano ed è tanto atteso. Alla nascita infatti riconoscere le voci di mamme papà anche fuori dalla pancia sarà per lui motivo di sicurezza.

Il sistema nervoso continua a svilupparsi e ora che la luce penetra gli occhi del bambino, le sue pupille si restringono.

Il bambino in questo periodo è molto attivo, a volte cosìtanto che avvertirete i suoi movimenti e le sue capriole. Tuttavia, lo spazio per la crescita del bambino diventa sempre piùpiccolo, e presto lui assumeràla posizione tipica per il parto cioè quella testa in giùche gli permetterà di uscire dal corpo della madre nella maniera più semplice.

La gravidanza 32° settimane — movimenti

Il bambino nella pancia continua a dare i calci e spintoni, sbattendo le braccia e le gambe. Se la gravidanza è di 32° settimane – i movimenti possono verificarsi in diversi modi: a volte le mamme possono intimorirtsi perché incominciano a avvertire meno i movimenti del loro bambino oppure al contrario rendersi conto che il bambino sussulta all'improvviso quasi come si spaventasse. Bisogna rendersi conto che ormai il bambino è parecchio cresciuto, perciò per lui la differenziazione dei rumori corrisponde a riconoscere il giorno della notte cosìcome ormai il bambino protesta che la mamma assume posizioni per lui scomode.

Come si sente la madre

Arrivata alla 32° settimana di gravidanza - il peso del feto è in crescita, naturalmente, causando alla donna alcuni disturbi. L'ombelico si allunga sempre di più, e una linea scura sulla pancia può diventare ancora più scura. Questo non deve preoccuparvi infatti tutto si normalizzerà dopo il parto. L'utero è di 12 cm dall'ombelico e 32 cm dalla sinfisi pubica. La crescita del ventre porta un sacco di inconvenienti, soprattutto quando il bambino improvvisamente decide di estendersi andando ad urtare le coste della madre provocandovi anche sensazioni dolorose. Continuate a prestare attenzione provate a sedervi più diritti.

Durante questo periodo di gravidanza non è rara la ritenzione di liquidi nel corpo che fa scattare il gonfiore delle vene e gonfiore delle caviglie e dita. Al momento meglio dimenticare l'esistenza di vestiti stretti e anelli, se anche le mani sono gonfiate rimuovete i monili e riponeteli nel porta gioielli.

Contrazioni uterine alla 32° settimana di gravidanza, sono sempre piùfrequenti.

Polidramnios in gravidanza 32° settimane

Ogni mamma, in attesa della nascita del proprio figlio, deve capire in modo chiaro tutte le responsabilità che da qui in poi avrà dopo la nascita del bambino. Pertanto, da qui in poi e sua responsabilità consultare il medico richiedere dettagli sulla sua gravidanza e sul suo andamento. È consigliabile che la mamma si documenti sui frequenti problemi che si manifestano a questo punto della gravidanza: conoscendoli li saprà riconoscere tempestivamente. Uno dei problemi che può svilupparsi è la polidramnios. Clinicamente si tratta di uno stato non troppo frequente che si verifica infatti solo nel 2% dei casi. Si manifesta normalmente in donne affetti da malattie croniche e consiste nell'aumento patologico di liquido amniotico.

In qualsiasi caso non fatevi prendere dal panico consultando tempestivamente un medico lui saprà evitare l'insorgere di complicanze gravi e prenderàprecauzioni prima che questo accada. 

Il bagagliaio della conoscenza

Già 32° settimane di gravidanza - quanti mesi di gestazione del bambino sono passati. È tempo di pensare al parto: come e dove sarà. Nel tempo libero infatti è ora che vi informiate sulle caratteristiche dell'ospedale che avete scelto per partorire: cosa mi occorre che cosa portare gli orari di visita e la possibilità o meno di far rimanere un accompagnatore.

Se la gravidanza fino a qui si è svolta in maniera fisiologica allora è possibile recarsi in ospedale sono poco prima del parto, a meno che non compaiano problematiche che faranno variare i vostri piani di cui però vi informeràil vostro medico.

Portate comunque con voi assolutamente I vostri documenti personali, la documentazione medica gli oggetti personali e tutto ciò che vi serve per l'igiene personale. Portare almeno da casa biancheria vestiti ed oggetti di puericultura dipende unicamente. Dalle abitudini dell'ospedale che avete scelto per partorire perciò informatevi su questo anticipatamente. 

Cantiamo e parliamo

Se non avete la possibilità rimanere a casa dal lavoro perché si tratta particolarmente occupata allora sappiate che in questo momento sarebbe utile risparmiare energia in vista del parto perciò considerate bene l'utilità di rimanere a casa a riposo.

Inoltre diventa importante in questo periodo di stretta vicinanza al parto dedicarsi a voi legame che state costruendo col vostro bambino:  cantate canzoni e parlategli a lungo, cercate atmosfere rilassanti e svolgete adesso incombenze urgenti di cui da qui  a qualche mese non potrete più preoccuparvi.