Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

26 25 27

26° settimana di gravidanza

Sta per finire il secondo trimestre, è arrivata la 26° settimana di gravidanza. La pancia della futura mamma è di 6 cm sopra l'ombelico, vi sentite completamente come una donna incinta. Pensate solo: il vostro utero adesso ha la dimensione di un cocomero non piccolo!
É arrivato il tempo di iniziare a prepararsi per il parto ed iscriversi al corso di preparazione. Già tutti notano il vostro stato, e molti non saranno in grado di resistere nel darvi suggerimenti o fare domande. Cercheranno di indovinare se è un maschietto o una femmina sulla base della forma della pancia. Ma in realtà la forma della pancia viene determinata dal bacino della donna, se è stretto, la pancia alla 26 settimana di gravidanza avrà la forma acuta.

Cosa accade alla 26° settimana di gravidanza

La pancia crescente restringe la respirazione, appare la mancanza di respiro, avete sempre voglia di fare un respiro profondo. Diventa sempre più difficile mettere le scarpe da sola, l'andatura cambia. Le lunghe distanze e le scale rappresentano un problema reale.

A quel punto, il vostro peso potrebbe essere aumentato di 9 kg, è una cifra normale. Potete avere un dolore lombare e pesantezza alle gambe. Riposate di più ed evitate le lunghe passeggiate o permanenza in coda per un lungo periodo ecc. Per il momento era sufficiente recarsi dal  medico una volta ogni due settimane, ma se avete un rischio diagnosticato di anemia o di pielonefrite dovrete andare dal medico più spesso.

Indossate la fascia addominale, usate le creme per prevenire le smagliature. Non vi preoccupate se alla 26° settimana di gravidanza avvertiste hai dei dolori simile alle doglie; sono infatti dolori di preparazione e causate dai sempre maggiori movimenti del bimbo. Ma bisognerebbe dirlo al medico, soprattutto se le doglie si accompagnano ad una ipertonia uterina frequente.

Feto alla 26° settimana di gravidanza

Alla 26° settimana di gravidanza la lunghezza del feto è del 32 cm, e il suo peso èquasi di 900 grammi. È molto attivo e lo sentite. A volte le spinte del bambino vi sembreranno abbastanza dolorose andranno ad urtare fegato o vescica.

Il bambino accumula il grasso, la sua pelle è diventata un poco piùchiara. Adesso è il grado di riconoscere sapori e suoni. Probabilmente gli piace la musica bella e tranquilla, la voce dolce della madre, i suoni belli della natura. E il rumore potrebbe spaventarlo.

Siccome il bambino nel grembo della madre, sente il battito cardiaco della madre e il flusso di sangue attraverso i vasi, per lui sono queste le suoni belli e cari. Ricordatevi di questo, perché quando il neonato saràcapriccioso, sarà sufficiente avvicinarlo al petto e si tranquillizzerà. Ha passato nove mesi sentendo il battito del cuore della madre per lui questo suono rappresenta un luogo tranquillo e sicuro.

Proteggetevi dallo stress

Eventuali cambiamenti nel vostro stato possono affliggervi e frustrarvi. Ma tutte queste difficoltànon sono eterne, presto vi immergerete in un mondo di diverse preoccupazioni e problemi. Non vi concentrate sulle vostre malattie, troverete altrì argomenti a cui rivolgere  la vostra attenzione.

E, naturalmente, chiedete ai vostri amici di darvi un supporto e sostegno. Non lavorate troppo  se non per cose effettivamente necessarie. Cercate di proteggervi da ogni tipo di stress, che peraltro in questo periodo non sono assolutamente giustificati.

Cominciamo a dividere le porzioni

La nausea e il bruciore di stomaco sono compagni frequenti in questo periodo. Non c'è nulla di sorprendente in questo: l'utero preme su altri organi, li sposta, anche il sistema digestivo è costretto a «spostarsi». Vi potete salvare con alimentazione frazionata. È meglio mangiare più spesso, con piccole porzioni appena della dimensione di un pugno.

Il cibo fatto in casa ora è preferibile, ma anche questo cibo dovrebbe escludere il cibo piccante, salato, affumicato, fritto. Si può mangiare un po’ di dolci e farinacei. È meglio non abusare nei condimenti, perché il bambino nel grembo materno inghiotte del liquido amniotico che assume il sapore del cibo ingerito dalla mamma.

Le sensazioni alla 26° settimana di gravidanza

La madre entra difficilmente nei vestiti vecchi. In questo periodo è meglio comprare le scarpe di una taglia più grande. Ma questo non significa che voi non siate più belle e femminili.  Potete sottolineare le vostre forme rotonde e bellissime indossando abiti speciali per le future mamme. Evitate vestiti larghi e senza forme. Soprattutto in questo periodo alla donna stanno bene gli abiti fino al ginocchio, larghi che cadono dal seno.