Avete trovato un errore
nei contenuti?

MammBook

12 11 13

12° settimana di gravidanza

Se festeggiate la 12° settimana avete raggiunto, anche secondo il parere dei medici, il primo traguardo del vostro bambino. Potete rallegrarvi: un terzo del cammino è superato, il primo e più rischioso dei trimestri si è concluso. Da qui in poi Il rischio di aborto spontaneo è notevolmente ridotto, il che significa che si può condividere il vostro segreto con la famiglia e gli amici, e il capo. Lo stato di salute in questo periodo, di regola migliora, e il bambino continua a crescere.

Che cosa accade alla 12° settimana di gravidanza

Ogni settimana di gravidanza è accompagnata da sintomi diversi, sensazioni e cambiamenti. Che cosa succede alla 12° settimana di gravidanza?

La nausea mattutina sta gradualmente scomparendo, qualcuno alla 12° settimana considera già  dimenticate le nausee, l’alimentazione torna ad essere un piacere! Le minzioni frequenti hanno smesso di disturbarvi, in compenso la Peristalsi intestinale rallenta  dell’intestino riduce la sua attività, e quindi, ciò significa che potrebbero presentarsi problemi di stipsi.

La donna può  avvertire un aumento della frequenza cardiaca: a seguito di un aumento della circolazione sanguigna. Ma l’utero ha già aumentato di 10 cm la sua larghezza, ecco perché nella sua sede pelvica ormai non sta più perciò si affaccerà  nella cavità addominale.

La gravidanza fisiologicamente da un  sovraccarico al cuore, polmoni e reni; l’organismo della donna perciò risulta naturalmente affaticato, motivo per cui diventa assolutamente necessario evitare  gli eccessi di cibo e qualsiasi altra violazione del regime alimentare.

Il feto alla 12° settimana di gravidanza

Il piccolo assume sempre di più le sembianze di un piccolo uomo, ma la testa continua ad essere più grande del corpo. E anche se gli arti sono ancora abbastanza piccoli, sono già formati. Il  feto alla 12° settimana di gravidanza misura circa 7-10 cm in lunghezza e il peso è di 15-20 g

Gli organi interni del bambino sono formati, e quindi a questo punto se anche la mamma dovesse assumere dei farmaci ora il bambino  correrebbe meno rischi. Il bambino ha già le palpebre che chiudono gli occhi, appaiono i lobi delle orecchie; sono persino visibili le piccole unghie.

Il bambino ha imparato a increspare la bocca, comprimere i pugni, fare le boccacce, aprire e chiudere la bocca. Il bambino ha imparato a urinare, ora è anche in grado di deglutire il liquido amniotico che lo circonda. Il cervello del bambino è diviso in due emisferi.

L'umore è molto variabile

La mamma emotivamente non si sente ancora stabile. Possono comparire improvvisi attacchi di panico o un improvviso calo dell’umore. Tutti questi episodi possono verificarsi più volte in una giornata e questo è causato dal fatto che gli ormoni della donna  sono in continuo subbuglio. Previo permesso del medico  alla donna è consentito fare ginnastica: la mamma troverà nel movimento fisico benefici al corpo ed alla mente. Non sarebbe male fare auto training: solo ogni mattina, in piedi davanti allo specchio, accarezzare la pancia e dichiarare il proprio amore al bambino e, naturalmente, a se stessa.

Condizioni di alimentazione: no fast food e acqua gassata

La vostra alimentazione durante questo periodo dovrebbe essere molto diversificata: particolare attenzione deve essere posta su frutta e verdura. Alla mamma in questo momento occorrono alimenti sani. Bevete fino a 2 litri di acqua al giorno, non comprate bevande dolci o succhi di frutta. Evitate i fast food. Non saltate i pasti, non mangiate troppo la sera (altrimenti la pesantezza nello stomaco impedirà di dormire e causerà le frequenti visite al bagno).

Le sensazioni alla 12° settimana di gravidanza

Le persone attorno a voi ancora non si saranno rese conto che la vostra pancia si è arrotondata. Ma la madre in attesa, davanti allo specchio, nota i cambiamenti che ormai sono divenuti visibili. Spesso in questo periodo, la donna comincia a rifiutare i pantaloni con zip e bottoni, preferendo i vestiti morbidi e elastici. Molto spesso appaiono le sensazioni quali "strettezza" nell'addome, anche quando i vestiti non sono veramente troppo piccoli.

Il seno si inturgidisce sempre di più e aumenta in termini dimensioni, questo può causare il prurito della pelle. Forse è il momento di cambiare il reggiseno. Qua bisogna notare l'importanza della qualità del materiale di cui sono fatti i vestiti per le donne in gravidanza. Dovreste scegliere quelli con i tessuti più naturali cioè quelli contenenti fibre di cotone per evitare di causare spiacevoli sensazioni di irritazione al contatto con il corpo.

Già alla 12° settimana di gravidanza sulla pelle del viso e del corpo possono apparire macchie pigmentate che scompaiono dopo il parto. Vedendo la striscia scura sull'addome, non abbiate paura, anche lei scompare dopo il parto.

E' il tempo di occuparsi del cambiamento del guardaroba, scegliere la crema per le smagliature e godere dei cambiamenti del vostro corpo e delle  nuove sensazioni che avvertirete e che  vi aiuteranno a vivere con il buon umore questo periodo. È arrivata la fase più felice della gravidanza – il secondo trimestre.